I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

giovedì 5 luglio 2012

Lockout ( 2012 )

Ecco un ottimo concorrente per il concorso "Film tamarri  per l'estate 2012".
Nato dall'incontinenza di Luc Besson a cui scappano soggetti e sceneggiature da tutti i pertugi  è un giocattolone action con abito sci -fi che ha talmente tanti padri e madri putative che può essere un divertimento rintracciarli tutti .
Lo spunto è preso pari pari da Carpenter ( scegliete voi a quale dei due film con protagonista Snake "Jena" Plisken assomigli di più , perchè sembra prendere da entrambi con il medesimo dosimetro) e poi abbiamo un revival di tutto l'action e la fantascienza tamarra dagli anni '80 in poi.
E dulcis in fundo la citazione più sputtanante di tutte: qualcosa da cadere a faccia in avanti come si faceva una volta per chiedere pietà, stavolta al dio del cinema però.
Chi vedrà il film saprà a che cosa alludo.
Eppure ....eppure Lockout diverte , basta astenevsi cinecultovi snob e cinefili con la puzza sotto il naso gvande così. Noi bvadipi invece siamo onnivovi per cui siamo ben lieti di salutave una bella ovetta e mezzo di divevtimento a neuvoni spenti.
E ova ...ehm e ora basta con la parlata snob.
Lockout ha il grandissimo pregio che non si prende mai sul serio anche perchè il protagonista, un Guy Pearce con i bicipiti insospettabilmente gonfi, gioca di sponda col suo personaggio di duro, snocciolando battutacce a getto continuo. Sembra quasi un personaggio de I Robinson o di Willy il principe di Bel Air in trasferta pagata.
E anche in questo si può intravedere in trasparenza il classico eroe tamarro degli action anni '80. Pearce è un surrogato di Schwarzy, Stallone, Bruce Willis e Kurt Russell tutti assieme.
Squisitamente anacronistico nonostante il film sia ambientato nella Washington del 2079.
Pur partendo con un'aria alla Blade Runner (vedi l'atmosfera soffocante o  l'inseguimento iniziale , viziato però da effetti speciali non troppo all'altezza ) , l'azione viene poi rinchiusa in una navicella spaziale orbitante(tipo Atmosfera zero o Pandorum oppure anche Cargo) che fa da prigione per contenere i criminali e gli squilibrati più pericolosi di tutta la galassia.
Mentre la figlia del presidente degli USA è in visita istituzionale succede il guaio: un detenuto si impadronisce di un'arma e "risveglia" dal sonno criogenico tutti gli altri detenuti della base. Il nostro eroe che si chiama Snow ( che ha accettato solo perchè gli hanno fatto un'offerta che non poteva rifiutare) viene inviato per riprendersi la preziosa infanta presidenziale..
Infanta a dir la verità piuttosto cresciuta e che ha le fattezze piuttosto divine di Maggie Grace.
Se la storia non riserva sorprese nè nell'intrigo (anche quella che dovrebbe essere il colpo di scene finale non lascia basiti più di tanto), nè nel rapporto abbastanza scontato tra i  due protagonisti , la confezione è deluxe, le scenografie sono accattivanti e anche il design dell'interno dell'astronave funziona abbastanza  proprio perchè  in qualche modo risulta familiare.
Produzione franco-irlandese-americana girata in Serbia con un budget piuttosto consistente per essere europea (  si parla di 20 milioni di dollari) è diretta da un duo di registi irlandesi, James Mather e Sthphen St Leger all'esordio sulla lunga distanza, autori anche della sceneggiatura assieme a Luc Besson che è anche responsabile del soggetto. Da segnalare che James Mather cura anche la fotografia ( fino a prima di questo film suo lavoro principale in ambito cinematografico, sua per esempio quella  di Adam & Paul piccolo cult firmato Abrahamson, poi pluriosannato col successivo Garage ).
Che dire altro?
Sorprese zero ma per una visione estiva mettendo l'interruttore del cervello su OFF  ci si può accontentare benissimo.
Anzi ci si può pure divertire.

( VOTO : 6 / 10 ) Lockout (2012) on IMDb

8 commenti:

  1. come tamarrata estiva sembra poterci stare dentro.
    ma non dite a ford che l'ho detto! ahaha :D

    RispondiElimina
  2. tamarrata assolutamente estiva!

    RispondiElimina
  3. avevo dei dubbi, ma con quel "Film tamarri per l'estate 2012" mi hai messo un hype brutale :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per rendere onore al nome del tuo blog è cinema spiccissimo, Frank!

      Elimina
  4. Esatto, è una visione obbligata per gli amanti degli action fantascientifici anni '80. Peccato solo per i cattivi poco carismatici. Guy Pearce è un ex culturista però cavolo quanto l'hanno fatto gonfiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apperò Pearce è un ex culturista...non lo sapevo. Tra i cattivi quello pazzo commette bestialità una dietro l'altra,rimettendoci lui e i complici. Fa venire il nervoso per quanto è stupido!

      Elimina
  5. Bah, se è divertente e senza pretese perché no? ^__*
    Io però aspetto The Expendables 2!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Expendables 2 lo aspetto anche io e spero che stavolta sia molto più cafone del primo che secondo me in quanto a tamarraggine non si è esposto abbastanza.Deve essere di un trucido oltre...

      Elimina