I miei occhi sono pieni delle cicatrici dei mille e mille film che hanno visto.
Il mio cuore ancora porta i segni di tutte le emozioni provate.
La mia anima è la tabula rasa impressionata giorno per giorno,a 24 fotogrammi al secondo.
Cinema vicino e lontano, visibile e invisibile ma quello lontano e invisibile un po' di più.

mercoledì 20 agosto 2014

Chef - La ricetta perfetta ( 2014 )

Carl Casper , chef di successo, stellato e rinomato ma con una vita personale un po' incasinata che prevede un ex moglie e un figlio di dieci anni con cui non riesce mai a stare insieme per motivi lavorativi, deve studiare un menu coraggioso e innovativo per la visita al suo ristorante di un famoso critico gastronomico.
Il proprietario del ristorante , però, lo invita a proporgli il suo menu collaudato da un decennio invece di proporre qualcosa di nuovo e rischioso.
E il critico sul suo blog lo stronca sonoramente.
Seguono discussioni su discussioni fino a che Carl e il critico hanno una specie di rissa tra di loro , rissa che viene ripresa da un cliente e da cui scaturisce un video virale su youtube.
Per Carl è il tempo di sparire un po' e riflettere.
Compra un vecchio camion con cucina e comincia a girare gli States  proponendo street food cubano assieme a un suo vecchio amico, chef come lui, e al figlio con cui riesce a recuperare un rapporto degno di questo nome.
E le conoscenze internautiche del piccolo lo aiuteranno parecchio ad avere di nuovo successo....
Jon Favreau, regista, sceneggiatore e interprete principale di questo film è un attore/regista/sceneggiatore/produttore che , partendo dal basso e dal cinema indie, si è costruito una solida fama fino ad approdare al salotto buono delle megaproduzioni hollywoodiane in cui ha diretto i primi due Iron Man e risulta produttore di Iron Man 3 e di The Avengers , due dei successi più grossi al botteghino di questi ultimi anni.
Da regista ha diretto anche Cowboys And Aliens, un kolossal da oltre 160 milioni di budget che a malapena ha rifatto le spese di produzione e questo ha di fatto messo un attimo in stand by la sua carriera registica.
Che riparte alla stessa maniera in cui riparte Carl Casper col suo food truck: dal basso in un film che con i continui richiami alla sua carriera diventa un'acuta metafora del suo essere cineasta creato dal nulla , poi masticato e risputato da meccanismi produttivi volti solo a incassare più dollari possibili.
Chef- La ricetta perfetta è una sua ripartenza con commedia on the road, un viaggio da Miami a Los Angeles attraversando tutto il sud degli States, una pellicola dalle spiccate caratteristiche indie, termine da prendere in senso molto lato perché di fatto è stracolma di apparizioni di amici di Jon, celebrities hollywoodiane qui presenti solo per lui, tipo Robert Downey jr, Dustin Hoffman e Scarlett Johansson.
E' un film piccolo piccolo ma ricco di sentimento, forse un filo troppo buonista ( perché quello tra Jon e la moglie sembra il divorzio perfetto, senza la benché minima contrapposizione tra i coniugi che anzi, sembrano anche riavvicinarsi) ma dall'ottimismo contagioso che permette di bypassare anche tutte le semplificazioni che propone.
Apologo sull'artista che deve avere sempre la capacità di ripartire da zero, sul potere dei mezzi di comunicazione di massa, internet in questo caso, prima arma di distruzione e poi magnifico strumento per resuscitare virtualmente e realmente , sul potere dei critici e delle recensioni ( perché oggi si recensisce veramente di tutto, dal ristorante al mestolo per tirare su gli spaghetti), satira sul mondo degli chef che ha tanto successo in ogni televisione del globo e sul tempo che ognuno di noi deve prendersi per se stesso evitando di sacrificare affetti , Chef - La ricetta perfetta è a suo modo l'ennesima riproposizione del tema del Sogno Americano fotografato nelle sue varianti più inaspettate.
Carl dove aver toccato con un dito l'Olimpo della cucina , riparte dal basso, dall'inferno surriscaldato del cassone di una cucina di un camion per vendere il cibo in giro.
Eppure riesce ad emergere di nuovo.
Chef-La ricetta perfetta non entrerà nella storia del cinema ma è uno di quei film che ti fa stare bene, divertente, ma non becero, concreto nella sua semplicità e con un gruppo interpreti che forma una bella squadra affiatata.
Ti dispiace quasi che finisca.
Unico effetto collaterale : è da vedere a pancia piena perché altrimenti durante la visione sarete assaliti da prepotenti languori allo stomaco....

PERCHE' SI : commedia intelligente , divertente e mai becera, sfilata all star, tanto buon cibo in bella mostra, ottime interpretazioni, accessibile nonostante la sua valenza metacinematografica.
PERCHE' NO: un filo troppo buonista, fa venire fame...

( VOTO : 7 / 10 ) 

Chef (2014) on IMDb

17 commenti:

  1. Ce l'ho in lista per la visione e mi sa che a breve lo guarderò. Una serie di recensioni positive mi ha abbastanza incuriosito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no avevo letto nulla prima e avevo aspettative nulle , forse è per questo che mi ha sorpreso in positivo...

      Elimina
  2. io odio i film buonisti!
    mi sa che lo guarderò, se lo guarderò, solo per scarlett...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un po' un inno alla volemose bbene....se lo vedi per Scarlett allora la tua visione dura poco...

      Elimina
  3. Come è possibile che NonSoloPizzaeCinema se l'è perso? Grazie per il post… rimedieremo presto!! E sarà dura poi trovare la 'ricetta perfetta' per questo film!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh questo è proprio per voi...vediamo che ci abbinate...sono curioso fin da ora...

      Elimina
  4. Risposte
    1. ma una cianz se la merita di sicuro...

      Elimina
  5. Risposte
    1. dai poco poco....per una volta....

      Elimina
  6. C'è un eccesso di buonismo tipico della commedia familiare americana, ma è un film di buon intrattenimento.
    A me è piaciuto. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedo che siamo completamente d'accordo...

      Elimina
  7. Avete saputo dell'arrivo di Agon Channel? Ci sarà Alessio Vinci direttore della parte news, Giancarlo Padovan per il calcio e stanno facendo casting per tantissimi nuovi programmi: http://www.agonchannel.it/programmi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. francamente lo ignoravo...mo' me lo segno :)

      Elimina
  8. film che nella parte iniziale non m'è dispiaciuto, fila via anche piuttosto piacevolmente. poi però, a partire dall'impennata latinoamericana della storia ho cominciato ad annoiarmi un po'.

    comunque hai ragione, il film solletica - e parecchio - il palato :D

    RispondiElimina